Bottos 1848

GREEN UP

La fertilizzazione liquida è una pratica colturale ancora troppo poco conosciuta ed utilizzata.

Si tratta invece di una forma di apporto immediato di elementi nutritivi che serve per le situazioni di soccorso, per fornire risposte fisiologiche precise in specifici momenti colturali, per rendere più efficaci i trattamenti di difesa, per biostimolare le piante, per poter “lavorare” anche in condizioni climatiche avverse (quando, per esempio, le radici non succhiano la soluzione circolante).

Sono quindi innumerevoli i vantaggi della concimazione liquida che devono sommarsi, e non sostituire, quelli delle fertilizzazioni granulari.

Per una distribuzione dei prodotti liquidi precisa, omogenea e veloce è bene usare una irroratrice professionale tipo Evensprey PRO 300.

Green Up

Si tratta di un concime liquido classificato come rinverdente, acidificante e antimuschio.

Probabilmente mai una definizione è stata più limitante nello spiegare le caratteristiche di questo prodotto. Certamente nella classificazione occorre generalizzare e questo rende molto chiare alcune cose, ma circoscrive solo in pochi ambiti la valenza di un materiale.

Proviamo a sviscerare le caratteristiche reali di Green Up.

Green Up è rinverdente. Green Up colora nell’arco di poco tempo il tappeto erboso grazie alla sua formulazione contenente Azoto ureico e Ferro sotto forma di solfato. Il prato diventa immediatamente verde scuro, accattivante, piacevole, rilassante.

Green Up è acidificante. Lo Zolfo contenuto aiuta a mantenere il pH del terreno in condizioni di sub-acidità/neutralità, ideali per la manutenzione dei prati. In siffatta maniera si svolge anche un’azione fungistatica nei confronti delle principali patologie e di miglioramento nell’assimilazione dei microlementi necessari per la vita e per tutti i processi fisiologici.

Green Up è antimuschio. Lo speciale contenuto di Ferro da solfato risulta essere caustico per le essenze briofite (muschi in genere) causandone la morte con relativo annerimento. Proprio per questa sua formulazione, occorre porre attenzione alla distribuzione di Green Up in vicinanze di camminamenti in quanto può macchiare le superfici porose se non eliminato nell’arco di poco tempo.

Ma Green Up è anche un fertilizzante di spinta vegetativa. Per assorbimento fogliare la sua parte azotata (urea) viene assorbita ed assimilata in poche ore, andando immediatamente in circolo e permettendo tutte le azioni di crescita e di sviluppo delle piante.

Green Up è un elemento ideale per la consociazione con pratiche di difesa in quanto veicolante dei principi attivi contenuti nei diversi formulati commerciali.

Green Up è quell’interruttore “da schiacciare per accendere la luce in una stanza” e riattivare tutti i processi metabolici e di fotosintesi dei vegetali.

Green Up è una risposta adeguata quando si vuole controllare la spinta aerea (per esempio durante l’estate) con possibilità di frazionamento dei dosaggi in piccole parti.

Green Up è un’arma molto precisa e facile da utilizzare per il bravo manutentore che può spaziare da un impiego di tipo fogliare ad uno di assorbimento radicale con tutte le sfumature di sensibilità che ogni operatore possiede e che ogni giardino richiede.