fbpx
Bottos 1848

COME “COLORARE” IL PRATO

A tutti piace camminare su di un prato soffice, fitto e… verde.

Perché un verde intenso è sinonimo di qualità, ma anche di robustezza e di soddisfazione.

Durante il periodo estivo gli stress da caldo, siccità e malattie mettono in evidente difficoltà i tappeti erbosi che deperiscono e decolorano. Le radici risultano sempre meno efficienti e non riescono più ad utilizzare al meglio gli elementi nutritivi contenuti nella soluzione circolante.

Ma non dobbiamo scoraggiarci. La Natura è davvero perfetta e ha permesso alle piante di mantenere il proprio laboratorio fisiologico sempre acceso potendo accedervi da un altro elemento fondamentale del mondo vegetale: le foglie.

E’ attraverso le foglie che nei momenti di difficoltà estive il prato riesce a riformulare sostanze utili per il metabolismo, per la respirazione e per tutti i processi vitali.

Anche l’aspetto nutrizionale può avvenire mediante l’apparato epigeo.

Le fertilizzazioni liquide sono quell’elemento manutentivo che permette al bravo giardiniere di mantenere i manti erbosi perfetti e sani.

Si tratta di formulazioni già pronte e d’immediato impiego con la massima velocità d’azione. Forniscono una rapida risposta da parte delle piante e una soluzione precisa per ogni singolo problema. Permettono quindi di avere la massima efficacia nei momenti difficili.

All’interno dei trattamenti liquidi possono essere considerate le categorie dei concimi, quella dei biostimolanti, quella dei bioattivati/bioattivatori e quello degli agenti umettanti/radicanti.

Siamo quindi di fronte ad un concetto di “pronto soccorso” nei momenti di difficoltà del prato. Si stimola la fisiologia delle piante, si fortificano gli organi di riserva, si aumentano le difese endogene dei vegetali.

Ritornando al concetto di colore dei manti erbosi, certamente intervenire con fertilizzanti liquidi tipo Iron 65 o Wake Up è una soluzione semplice, efficace e vera.

Iron 65, a base di Ferro chelato DTPA, è un formulato atto a recuperare da clorosi ferriche, ma soprattutto a riattivare tutti i processi relativi alla fotosintesi clorofilliana. Dopo circa 2-4 giorni dalla sua distribuzione, le piante riprendono colore intenso e duraturo, che nelle migliori condizioni, dura finanche 3-4 settimane.

Wake Up 21.0.0, costituito da una parte organica (idrolizzato proteico 2%) e per la restante parte da Azoto ureico, è un riattivatore del metabolismo e fortifica nell’immediato tutti i processi vitali della parte epigea della pianta. Anche in questo caso i vegetali riacquistano colore per la ripresa della fisiologia.

Ma se i tempi necessari per riprendere il colore sono strettissimi (per esempio in vicinanze di eventi), allora si può ricorrere a vere e proprie colorazioni attraverso pigmenti e vernici.

Si tratta, ovviamente, di materiali atossici, innocui per l’uomo, gli animali e l’ambiente.

Bottos presenta due proposte a nome Verdigo e WinterGreen.

Verdigo è un colorante verde naturale di facile miscelazione e applicazione. Appena distribuito conferisce un immediato risultato di grande impatto estetico. Aumentando la dose del prodotto, la soluzione vira progressivamente verso tonalità più scure. E’ il modo più rapido e semplice per restituire la naturale colorazione ai tappeti erbosi in dormienza e/o sotto stress. Oltretutto migliora la fotosintesi attirando i raggi del sole. Il prodotto è compatibile con la maggior parte dei manufatti per la difesa e i diserbanti, eccetto gli olii bianchi e i materiali a reazione alcalina. Per l’impiego si consiglia di effettuare una rasatura prima di distribuirlo, quindi applicarlo su foglia non bagnata. Verdigo colora qualsiasi superficie asciutta. Dunque per evitare di verniciare le zone non desiderate, quali muri e camminamenti, conviene tenerle umide in modo che il colorante non penetri nelle superfici porose, e poi risciacquare subito dopo l’applicazione. La dose è di 500 ml in 20 litri di acqua per coprire una superficie di circa 250 m2. La durata varia tra i 20 e i 60 gg. a seconda dell’andamento stagionale. Il suo impiego è molto semplice: riempire la botte per metà di acqua, aggiungere la quantità necessaria di Verdigo praticando una minima agitazione per rendere uniforme il prodotto all’interno del contenitore e infine portare a livello con la rimanente quantità d’acqua.

WinterGreen, come sottolinea il nome, è invece un colorante adatto alle colorazioni per il periodo invernale con potere antitraspirante.