fbpx
Bottos 1848

Fighter

Master Green Life unisce i concetti di sostenibilità ambientale con quelli di economia e facilità d’esercizio nell’ambito dei tappeti erbosi. Bottos studia e promuove una linea innovativa a complemento delle proposte già in essere per fornire nuovi strumenti di lavoro all’operatore professionista e per rispondere alle esigenze manutentive del mondo moderno.

  • Com’è fatto Fighter?

Fighter è il concime organico azotato fluido che permette lo sviluppo di Bacillus subtilis, Bacillus amyloliquefaciens e di Bacillus velezensis. Come per tutti i prodotti a basso impatto ambientale ascritti a questa categoria d’impiego, la concentrazione degli elementi naturali contenuti è sempre pari ad almeno 109 UFC/g (unità formanti colonia per grammo).

È davvero interessante l’ultimissima introduzione avvenuta solo (nelle formulazioni sperimentali) nel secondo semestre 2020. Si sta parlando del Bacillus velezensis.

Si tratta di una nuovissima forma che la tassonomia ha inserito nel 2019 dopo accurate ricerche e che si è dimostrata interessantissima per uno spiccato carattere che nessun altro bacillo possedeva: l’aggressività di colonizzazione. Il Bacillus velezensis si sviluppa in maniera rapidissima e va immediatamente ad occupare, in maniera benefica, gli spazi a disposizione, creando un immediato contrasto nei confronti dello sviluppo dei patogeni, anche ad elevate temperature. L’Azione di Fighter è diventata così più rapida, decisa e diretta.

  • A cosa serve Fighter?

Con l’arrivo delle alte temperature il tentativo di coadiuvare l’ambiente nel contrasto diretto ed indiretto delle principali fisiopatie attraverso l’impiego di funghi antagonisti diventa sempre più difficile e precario. Questo perché con il caldo vengono a mancare le condizioni ottimali di sviluppo dei miceti utili che vanno incontro ad una sorta di semi-dormienza e diventano meno attivi e decisamente meno competitivi nei confronti delle malattie e degli stress in genere.

La vita (intesa come creazione) viene in nostro soccorso e ci offre un approccio naturale attraverso la presenza di ulteriori microrganismi che crescono e pullulano anche in condizioni di caldo importante: i batteri.

Tra questi la ricerca ha selezionato i Bacillus spp. (batteri a forma di bastoncino) come quelli più attivi e utili per la colonizzazione degli spazi, per l’irrobustimento generale dei vegetali e per il contrasto indiretto con i patogeni.

Fighter è un prodotto naturale, innocuo per l’uomo e benefico per l’ambiente, inquadrato come fertilizzante, con IVA agevolata al 4% e che non necessita di alcuna autorizzazione all’acquisto e all’uso ed è presente nelle formulazioni da 1 kg e da 250 g per fornire le corrette risposte sia per le grandi superfici e sia per i piccoli giardini ornamentali con praticità ed economicità d’uso.

  • Quali sono le dosi di utilizzo di Fighter?

UTILIZZABILE TUTTO L’ANNO (20-35 °C)

  • Tappeti erbosi: 25-30 g/100 mq, diluiti in 5-10 litri d’acqua (applicazione fogliare)
  • Orticole: 2,5-3 kg/ha (applicazioni fogliari e radicali)
  • Orticole a foglia: 2,5-3 kg/ha (applicazioni fogliari); 3-3,5 kg/ha (applicazioni radicali)
  • Floricole in serra: 150-200 g/hl (applicazioni fogliari)
  • Pomacee, Drupacee e Piccoli frutti: 2,5-3 kg/ha (applicazioni fogliari); 3-3,5 kg/ha (applicazioni radicali)

È possibile anche effettuare trattamenti radicali attraverso il palo iniettore. La frequenza e l’epoca dei trattamenti sono da rapportare alle condizioni climatiche, alla gravità e alla persistenza delle condizioni che predispongono le piante a stress e infezioni fungine.