Bottos 1848

CHI SIAMO

Filosofia

Quella di BOTTOS è un’autentica missione alla costante ricerca della qualità eccellente nell’ambito del tappeto erboso: misceliamo e distribuiamo i nostri mix di sementi, i concimi granulari, i concimi liquidi, integriamo la nostra proposta con una gamma completa di formulazioni liquide per la manutenzione del prato, attrezzature e prodotti/macchine per l’idrosemina. In uno scenario altamente competitivo, essere un leader significa identificare e mettere in campo il massimo impegno di tutte le risorse dell’organizzazione, rafforzando l’attenzione sulla gestione per dare il massimo servizio e la massima efficienza ai nostri clienti e confrontare costantemente i risultati con quelli delle organizzazioni leader a livello mondiale.

Ci focalizziamo sul miglioramento continuo e sull’eccellenza organizzativa con:

– Passione e ragione.

– Competenza e dedizione.

– Ricerca e investimenti.

Questi gli imprescindibili valori di una famiglia che ha creato un punto di riferimento per il settore in 150 anni di storia. Oggi BOTTOS rappresenta un modello di management con una organizzazione attiva in Italia e all’Estero.


Fin dalle origini BOTTOS si è contraddistinta come un’azienda dedita alla creazione e alla proposta di prodotti innovativi che rispondessero alle esigenze della propria clientela.

 

Per questo è sempre stato dato grande risalto al servizio e all’assistenza, valori fondamentali nell’evoluzione del mercato. Prodotto, Servizio e Assistenza sono le parole chiave che contraddistinguono la filosofia BOTTOS.

Selezione di Cultivar Americane Top Quality

Le sementi Bottos sono selezionate in USA per ottenere i massimi risultati in ogni tipo di situazione. Viene data grande importanza allo sviluppo di caratteri di alta resistenza alle malattie, di forte tolleranza ad ogni tipo di stress (ombra, siccità, caldo, usura, freddo, salinità, ecc.). Le miscele sono formulate per ottimizzare i singoli caratteri di ogni varietà inserita, potenziando e migliorando le peculiarità positive di ogni componente. Altissima e controllata purezza e massima germinabilità sono la formula di garanzia Bottos per ogni tipo di miscela per tappeti erbosi.

Inferno

INFERNO è una selezione di Festuca Arundinacea definita “la varietà più calda in circolazione” a dimostrazione delle sue caratteristiche specifiche di sopportazione nei confronti delle alte temperature e della mancanza di acqua, germina in pochissimi giorni, avvicinandosi addirittura ad un loietto quando si trova nelle condizioni ottimali di sviluppo. La varietà è fortemente endofizzata amplificando i valori di resistenza diretta ed indiretta nei confronti delle più importanti patologie così come dei principali insetti dannosi.

INFERNO presenta caratteristiche ideali per la formazione di tappeti erbosi di tipo ricreativo-ornamentale (giardini, parchi, aree a bassa manutenzione) per via delle sue capacità di resistenza agli stress, ma anche per la sua tolleranza all’ombra e le sue basse richieste manutentive.
Ma nello stesso tempo, aumentando leggermente lo standard manutentivo, INFERNO si trasforma in una macchina sportiva dalle altissime prestazioni qualitative, sopportando in maniera brillantissima l’usura, il calpestio e gli strappi, resistendo ai tagli bassi e proponendo una densità assoluta del cotico. 

INFERNO costituisce la base delle miscele utilizzate dalla stragrande maggioranza di produttori di prato a rotoli italiani e dei territori dal clima comunemente definito di transizione, vale a dire quelle aree caratterizzate da estati calde e asciutte e da inverni freddi e rigidi.

INFERNO sviluppa la massima resistenza alla siccità grazie al fortissimo sviluppo dell’apparato radicale sia in termini di approfondimento sia di fascicolazione, già in fase precoce. La semina autunnale è sempre preferibile, ma la sua capacità immediata di emissione di forti radici e di culmi di accestimento laterali, ne permette la semina anche durante la primavera (addirittura inoltrata).
INFERNO è presente nelle principali miscele Bottos della linea Master Green, tipo ROYAL BLUE, ROYAL BLUE PLUS, ROYAL PARK e ROYAL SEA.

Benchmark

Nelle ultime prove varietali dell’istituto National Turfgrass Evaluation Program, attraverso le oltre 40 stazioni sperimentali e per un ciclo di ricerca di 5 anni, BENCHMARK ha manifestato le migliori performances in assoluto per quanto concerne l’aspetto generale di qualità, elemento che racchiude tutte le caratteristiche di ricerca. E questo dato lo ha ripetuto anche in quelle zone cosiddette di “transizione”, cioè regioni climatiche tipiche dell’areale italiano. Questi valori sono stati raggiunti sia con livelli manutentivi alti (tipo campo sportivo) e sia con input manutentivi ridotti al minimo (tipo area pubblica a manutenzione zero). La sua alta endofizzazione, la sua costituzione morfologica con pareti cellulari particolarmente inspessite, la presenza di cuticola cerosa con riduzione dei fenomeni di evapotraspirazione, rendono BENCHMARK l’elemento ideale per la costituzione di prati robusti, facili da mantenere, ma soprattutto poco costosi.

La risposta preventiva di BENCHMARK nei confronti dei Gray Leaf spot è massima, tra le più alte in assoluto e i primi risultati sono già stati raggiunti anche in Europa con “salvataggio” delle superfici di gioco in areale costiero francese anche in impianti della massima serie solo per quei terreni di gioco traseminati con BENCHMARK (tutti gli altri campi sono letteralmente collassati). Anche in Italia il suo impiego è già avvenuto sui campi di serie A.

BENCHMARK è presente nelle miscele Bottos della linea Master Green ROYAL SPORT, ROYAL BLEND e ROYAL BLEND SPORT.

TPC

TPC è stato un successo senza precedenti nella produzione del tappeto erboso in rotoli con creazione rapida ed immediata di prati maturi, pronti alla raccolta e sani. Sicuramente la sua elevata produzione di rizomi in fase adulta ha ulteriormente potenziato queste caratteristiche e reso TPC come la scelta principale (insieme ad Inferno e Dallas) per il mercato delle zolle nel comparto delle Festuche arundinacee.
La sua qualità è al top delle prove del National Turfgrass Evaluation Program.
La sua elasticità e plasticità è evidente in ogni campo. Il produttore di zolle, il manutentore, l’utilizzatore finale sceglie TPC perché è bella, perché è semplice ed immediata, perché è facile da usare e perché il suo impianto/manutenzione è economico. TPC è scura. TPC è densa e fitta.

TPC riduce la decolorazione invernale tipica delle Festuche arundinacee.

TPC mantiene le sue caratteristiche estetiche anche in condizioni di crisi.

TPC è presente nella miscela Bottos della linea Master Green ROYAL BLUE PLUS.

Jackpot

JACKPOT manifesta una delle più veloci capacità di germinazione tra le Poe pratensis, anche con l’arrivo di estremi termici più accentuati. Queste rende possibili inerbimenti e semine anche tardive, come la primavera o l’autunno inoltrati. Nell’ambito della giardineria questa prerogativa aiuta nel controllo delle essenze infestanti e rende il prato chiuso già dalle prime fasi d’accestimento. Nel settore sportivo o della produzione di zolle, la velocità di germinazione si traduce nell’ottenimento di tappeti erbosi maturi, chiusi e con un appartato radicale formato e fascicolato già nelle prime fasi di produzione, accorciando in maniera sensibile i tempi di maturazione per l’uso o il raccolto.

JACKPOT produce già da subito forti, lunghi e robusti rizomi che le permettono di superare ogni forma di stress di tipo abiotico. I caldi estivi del 2017 sono stati brillantemente superati. Le situazioni di riduzione di luce (es: stadi) sono affrontate e combattute nel miglior modo possibile. I traumi da usura (traffico, calpestio, rotture) vengono immediatamente ricuciti attraverso l’autopropagazione.
Anche dal punto di vista della successiva capacità di accestimento e di differenziazione delle gemme basali poste in vicinanza del colletto, JACKPOT ha dimostrato una forza senza eguali e una vigoria senza precedenti.

La germinazione precoce e lo sviluppo di organi di propagazione vegetativa regalano a JACKPOT un’importante caratteristica, unica ed estremamente performante: la resistenza alle patologie con particolare riferimento alla ruggine (Puccinia spp., Ustilago spp., Uromyces spp., ecc.) e al Summer patch. Jackpot si stacca da ogni altra varietà di Poa pratensis come risposta preventiva alle malattie, ma anche come capacità di recupero da eventuali danni.

JACKPOT è presente nelle miscele Bottos della linea Zollaverde MACISTE, OLIMPIA, SMERALDO e VENERE. Nella linea Naturalgreen in Zone Soleggiate e Zone Pregiate.

Purezza delle sementi selezionate/lotti doppio zero

In questo video Graziano Poser, Direttore di Produzione Bottos ci illustra alcune fasi dei rigidi controlli di qualità e della della preparazione dei nostri prodotti nei Magazzini della Sede centrale Bottos di San Vito al Tagliamento.
La scelta delle miscele di sementi condiziona per sempre il vostro tappeto erboso.
Scegliere un miscuglio per evitare problemi di adattabilità, epidemie di malattie. Generalmente un miscuglio di qualità contiene diverse specie con 2-3 varietà per ogni specie.
Scegliere un miscuglio di qualità vuol dire un miscuglio con:

 

  • Alta germinabilità = dosaggio ridotto (meno seme per mq)
  • Crescita in larghezza (accestimento) = dosaggio ridotto, meno tagli
  • 100% purezza = non seminare infestanti
  • Resistenza al calpestio = maggior elasticità e vigorosità.
  • Radicazione profonda = resistenza alla siccità, meno concimazioni
  • Resistente alle malattie = meno problemi, vita più lunga
  • Sopporta bene il taglio = miglior aspetto, resistenza alle malattie
  • Colorazione omogenea della superficie = miglior aspetto
  • Densità di colorazione = miglior aspetto
  • Colore standard durante le stagioni = miglior aspetto invernale e estivo

La concia

La concia a secco naturale, specifica tecnica Bottos per le sementi selezionate per tappeti erbosi, è una nuova metodologia di preparazione delle più avanzate formulazioni di miscugli per prato. Si tratta dell’introduzione di cosiddetti “inoculi micorrizici integrati naturali” sotto forma di polvere per evitare indesiderate pregerminazioni del seme nei sacchi, per fornire la massima uniformità di distribuzione e per contrastare in via indiretta le principali avversità biotiche ed abiotiche dei primi mesi di vita delle giovani plantule.

Nella formula Bottos sono presenti in gran quantità endomicorrize (del genere Glomus), il fungo antagonista Trichoderma (in differenti ceppi) e la microflora utile costituente i cosiddetti batteri PGPR, vale a dire i regolatori della crescita delle piante e della microflora microbica del terreno. Il risultato è una semina e un successivo accestimento più uniformi, sicuri ed efficaci.

Trovate sementi conciate nelle seguenti miscele Bottos: ROYAL BLUE PLUS, ZONE SOLEGGIATE, ZONE PREGIATE, PER LE TRASEMINE.

Cultivar Rizomatose e Stolonifere

All’interno della nostra proposta di miscele di sementi c’è una linea di prodotti realizzata con varietà RIZOMATOSE e STOLONIFERE. Le cultivar rizomatose e stolonifere appartengono a specie normalmente cespitose che grazie al miglioramento genetico e all’attenta selezione producono “getti” laterali:

  • SOTTERRANEI (rizomi)
  • SUPERFICIALI (pseudo-stoloni) che tendono a unirsi tra di loro a formare una trama (cotico erboso)

La linea Naturalgreen vanta un miscuglio Per Zone Soleggiate contenente cultivar rizomatose di festuca Arundinacea, un miscuglio Per Zone Pregiate ed uno Per le Trasemine contenente cultivar stolonifere. 

Polyon®

Il fertilizzante a rilascio controllato POLYON®, riconoscibile per il suo colore verde, caratteristico marchio di fabbrica, è una forma nutrizionale sostenuta da numerosi anni di ricerca e d’impiego ed è già da decenni leader di mercato nella fertilizzazione dei tappeti erbosi e delle piante ornamentali in genere.

 

La chiave delle sue prestazioni è racchiusa nella tecnologia del rivestimento, ottenuta mediante impiego di speciali polimeri che regolano la disponibilità dei nutrienti attraverso processi di osmosi e diffusione regolati dalla temperatura del suolo, dalla concentrazione della soluzione e dallo spessore della pellicola.

 

Ma come funziona il POLYON®? Entro una settimana dall’applicazione, l’umidità del suolo penetra attraverso il rivestimento polimerico mediante osmosi. I nutrienti incapsulati si disciolgono, ma non vengono ancora rilasciati all’esterno. Nel tempo stabilito dai materiali di costruzione e dallo spessore del rivestimento, i nutrienti solubilizzati si liberano lentamente attraverso diffusione, quando innescati dalla temperatura del suolo. Dopo il rilascio completo delle sostanze nutritive, il rivestimento polimerico si decompone totalmente per attività microbica, fornendo ulteriori elementi utili al terreno

Acidi umici e acidi fulvici

Gli acidi umici, insieme agli acidi fulvici, sono delle sostanze naturali che si formano a seguito della biodegradazione della materia organica e sono i principali costituenti dell’humus. L’humus rappresenta la parte più attiva, sotto l’aspetto chimico e fisico, della sostanza organica del terreno ed interagisce con la frazione minerale e con la soluzione circolante influenzando le proprietà chimiche e fisiche dei suoli.
In generale le sostanze umiche possono essere suddivise in tre categorie principali: umina (strettamente legata alla matrice minerale), acidi umici e acidi fulvici. Gli acidi fulvici sono acidi deboli e sono la frazione della sostanza umica solubile a qualsiasi pH. Gli acidi umici, invece, presentano una solubilità a pH alcalini. In generale gli acidi fulvici differiscono dagli acidi umici per un più basso peso molecolare, una struttura molecolare meno complessa, un contenuto minore di anelli aromatici e una maggiore percentuale di ossigeno e di gruppi acidi.

 

Gli acidi umici stimolano l’attività microbica del terreno agendo come acceleratore dei processi enzimatici del suolo e ricoprono un ruolo essenziale per rendere maggiormente disponibili gli elementi minerali alle radici delle piante. Gli acidi fulvici sono un forte agente chelante che rende disponibili i microelementi per le piante riducendo dei sintomi di carenza. Mentre gli acidi umici hanno un’azione riconosciuta come ammendante “lavorando” sulla flora microbica del terreno, gli acidi fulvici svolgono un’azione di tipo biostimolante direttamente sulla pianta.


Gli acidi umici esplicano un’azione di stimolo della crescita delle piante stimolando la rizogenesi. Di conseguenza tutte le operazioni di fertilizzazione risultano più efficaci e durature (aumento della biofertilità). Inoltre favoriscono l’accumulo di antiossidanti, determinando una maggior tolleranza da parte delle piante nei confronti degli stress biotici ed abiotici.)

Idrosemina

L’idrosemina rappresenta un interessante opportunità per la moderna azienda di manutenzione, le
caratteristiche della tecnica la rendono idonea tanto per la gestione di superfici in pendenza, quanto
per quella di superfici in piano, l’idrosemina oggi è sempre più conveniente ed accessibile anche al
piccolo manutentore.

 

L’evoluzione tecnica mette oggi a disposizione del manutentore macchine compatte nel peso e nella dimensione, facilmente trasportabili e pertanto sfruttabili sia per gestire aree di grandi dimensioni che
per superfici di piccole dimensioni.
Riguardo alla tecnica dell’idrosemina vanno sottolineati gli aspetti più importanti, come rapidità di
esecuzione, capacità di proteggere il lavoro, contenimento dei costi di manodopera attraverso impiego
di personale.

 

Ricordiamo che in idrosemina è possibile insieme ai materiali per la semina, impiegare concimazioni
liquide, effettuare trattamenti preventivi delle patologie fungine e distribuire anche insetticidi, tutto
in un’unica operazione con evidenti ulteriori vantaggi.
Le caratteristiche fin qui descritte rendono possibile l’impego dell’idrosemina su un panorama vasto
di applicazioni e nelle più diverse tipologie di superfici, dall’utilizzo in scarpata e terra armata, alla gestione di grandi superfici in piano, dall’impiego nelle nuove semine e nelle manutenzioni ordinarie in
giardini, complessi condominiali, villette a schiera, nella gestione di aree pubbliche grandi e piccole,
nelle manutenzioni stradali e tante altre ancora.

La nutrizione liquida

COSA SONO I BIOSTIMOLANTI

I biostimolanti sono sostanze e/o microrganismi che applicati alla pianta o alla rizosfera stimolano i processi naturali che migliorano l’efficienza d’assorbimento e d’assimilazione dei nutrienti, la tolleranza a stress abiotici e la qualità del prodotto. I biostimolanti non hanno effetti diretti su parassiti e patogeni e quindi non rientrano nella categoria dei pesticidi. Essi sono quindi dei materiali diversi dai fertilizzanti classici con scopo nutrizionale, che promuovono la crescita delle piante applicati a basse dosi. Vengono suddivisi nelle seguenti categorie:

 

– Sostanze umiche

– Materiali organici complessi

– Elementi chimici benefici

– Sali inorganici inclusi i fosfiti

– Estratti di alghe

– Chitina e derivati del chitosano

– Antitraspiranti

– Aminoacidi e altri composti azotati

COSA SONO I BIOATTIVATI

I bioattivati/bioattivatori sono miscele complesse di microrganismi selezionati in natura, enzimi e speciali biocatalizzatori che, una volta rilasciati nell’ecosistema, svolgono il duplice ruolo di inoculi di microrganismi utili e modulatori dell’attività microbiologica del substrato. Si differenziano dai semplici inoculi di microrganismi perché, oltre ad apportare flora microbica utile, svolgono un’efficacissima attività di stimolo e modulazione di tutta la popolazione microbica utile.
Operano nella rigenerazione dei terreni stanchi e nella promozione dei processi che portano alla degradazione dei residui colturali e ai processi di umificazione. Sono responsabili e coadiuvatori dell’ottimizzazione dell’assorbimento radicale. Agiscono sulla protezione del fosforo e dei microelementi dai processi di insolubilizzazione del terreno con migliore e maggiore assimilazione da parte delle colture. La categoria dei bioattivati/biattivatori si completa anche con la presenza di specifiche colonie di microrganismi che agiscono in maniera antagonista nell’occupazione degli spazi, dei nutrienti e dello sviluppo dei funghi patogeni.

COSA SONO I CONCIMI LIQUIDI

Si tratta di prodotti chimici o organici con precisa azione di nutrizione delle piante. Completano la fertilizzazione granulare. Le fertilizzazioni liquide permettono la correzione veloce e poco costosa di microcarenze e/o di clorosi, donano immediato effetto colore e lavorano su concetti determinanti come l’induzione di resistenza, la legge del minimo o ancora la protezione indiretta del prato.)

Pronto Effetto

L’uniformità di distribuzione dei fertilizzanti è una delle prerogative necessarie per ottenere dei prati di alta qualità sia tecnica-funzionale e sia ornamentale.
Il discorso è facile ed intuitivo: se su un’area cadono 10 granelli di grandi dimensioni e su di un’altra 100 di misura più piccola, a parità di peso complessivo, la seconda superficie sarà nutrita meglio ed in maniera più completa. Per questo il controllo della classe granulometrica è un parametro determinante per definire la qualità di un concime. Bottos, attraverso la linea Belprato, ha sviluppato una serie di referenze a SGN 110.

 

Prodotti con SGN 110 e altissimo Indice di Uniformità sono concimi ideali per superfici a taglio basso come ad esempio i Campi da Calcio o i Campi da Golf. Si tratta di fertilizzanti a pronto effetto e/o a lenta cessione (Nutralene) che mirano ad ottenere effetti immediati di crescita e/o di recupero sia della parte vegetativa e sia delle radici. La presenza combinata di microelementi fornisce un immediato e duraturo effetto colore, migliorando l’efficienza della fotosintesi clorofilliana e collaborando alla ripresa da eventuali precedenti stress biotici e/o abiotici. Altro elemento peculiare è l’assenza di polveri per evitare potenziali problemi di ustioni fogliari. L’immediata solubilità “nasconde” immediatamente il granulo dalla superficie non creando ostacoli, per esempio, al rotolamento della palla, oppure eliminando completamente il rischio di raccogliere il fertilizzante non ancora disciolto con l’aspirazione delle macchine da taglio.

I SERVIZI BOTTOS

–  Corsi di formazione per i manutentori (giornate del verde e giornate in campo)
 
–  Formazione del personale tecnico dei punti vendita
 
–  Tempi estremamente ristretti nella logistica
 
–  Allestimento e supporto per i punti vendita con Visual Merchandising e Merchandising (calendario verde, gadgets, folder, pannelli PVC, espositori)
 
–  Blog tecnico/Newsletter
 
–  Formazione in ambito Social Marketing
 
–  Video prodotto